farfalla farfalla farfalla

LA STORIA DI PODERE PAPILIO

Ex insegnante lei, giornalista e fotografo lui, doppiata la boa dei cinquanta decidono di dare una svolta alla loro vita cercando un luogo in cui essere a contatto con la natura, con ritmi umani e valori autentici. E così nasce Podere Papilio, un'idea astratta che pian piano si concretizza in ricerche per ogni dove, contatti, trattative, sogni e delusioni. Non è un'impresa semplice. L'Italia è tutta bella, però ovunque ci sono pro e contro, tuttavia se non altro è stata un'occasione per conoscere meglio questo nostro meraviglioso Paese. Il nome per lo meno c'è: Podere Papilio, un luogo dedicato alle farfalle, grande passione di lui fin da bambino e anche di lei in seguito. Già, perché entrambi amano la natura, gli animali, le piante: dà loro più gioia vedere le evoluzioni di un gheppio che un conto in banca e quindi ci deve essere qualcosa che non va, ovviamente. Infatti, tutto il loro entourage comincia a credere che siano pazzi, però dicono anche di invidiarli per il coraggio. Infine, la scelta cade su un pezzo di terra tra Alberobello e Noci, nella bassa Murgia, su cui sorge una masseria fatiscente. Lì, lo sguardo può perdersi all'infinito in un mare di verde e blu, lì si respira aria buona e fresca, la gente è ospitale e genuina, il prato è profumato, le more sono dolci e i fichi zuccherini, la natura è generosa di sensazioni e colori. Lì ci sono querce che incantano e leggere ondulazioni che spezzano gli orizzonti. Lì ci si sente bene, ed è quello che conta.

 
 

A CHI È DEDICATO

Connubio B&B-natura-fotografia: gli indicatori confermano non soltanto la voglia di relax a contatto con la natura soprattutto da parte degli "stressati" abitanti delle città, ma anche un forte risveglio della passione fotografica dovuto ai vantaggi forniti dall'immagine digitale. Questa differenziazione rispetto ai soliti B&B rappresenta un'offerta originale dedicata soprattutto agli amanti della natura, della quiete e di tutto ciò che ha a che vedere con l'ecologia e un rapporto uomo/ambiente equilibrato e rispettoso delle esigenze di tutti con il plus della possibilità di fotografare sul campo, guidati da un esperto se si desidera, senza essere disturbati e senza invadere proprietà altrui. Questa formula innovativa non crea concorrenza con le strutture ricettive già esistenti, anzi dovrebbe produrre sinergia e collaborazione. Con chi vorremmo condividere questa meraviglia? Con amanti della natura, appassionati di fotografia (ma anche no), curiosi delle tradizioni del mondo rurale (soprattutto gastronomiche), turisti itineranti in cerca di tesori artistici, storici e naturalistici. Persone consapevoli e preparate in cerca di autenticità e in fuga (almeno momentanea) dal "progresso" per staccare la spina (anche della tv). Tutte le età e provenienze da tutto il mondo.

 
 

IMPATTO ZERO

Il valore aggiunto di Podere Papilio è proprio in questa visione della natura come scenario di cui essere spettatori privilegiati per coglierne gli aspetti più suggestivi e farne tesoro e memoria. Un luogo protetto dove l'uomo possa vivere in armonia rispettando ciò che lo circonda. Non a caso sono state prese tutte le misure possibili per limitare al massimo l'inquinamento: l'energia proviene dal sole per qualunque attività, mentre l'acqua piovana è raccolta in una cisterna sotterranea e purificata per tutti gli usi domestici e irrigui. Podere Papilio è a impatto zero e non produce sostanze inquinanti. I rifiuti organici vengono trasformati in concime, mentre quelli inorganici sono conferiti in apposite aree ecologiche dove vengono riciclati. L'acqua calda sanitaria e il sistema di riscaldamento e raffrescamento degli ambienti sono prodotti da un moderno impianto a pompa di calore con pannelli solari e radiatori a pavimento. Dal punto di vista energetico, l'edificio è autosufficiente e a impatto zero. Non è previsto l'impiego di gas, nemmeno in cucina. La fonte di energia è esclusivamente il Sole. L'isolamento termico e acustico degli ambienti garantisce il massimo comfort in tutte le stagioni.